Ozonoterapia

AZIONE ANTINFIAMMATORIA

  • Miglioramento della microvascolarizzazione locale.
  • Aumento dell’apporto di ossigeno ai tessuti.
  • Attivazione e modulazione immunitaria (citochine e macrofagi).
  • Azione antalgica e miorilassante.
  • Azione antiinfiammatoria e antiedemigena con la diminuizione prostaglandine.
  • Potenziamento sistemi antiossidanti.

AZIONE BIOLOGICA

Grazie al suo meccanismo d'azione l'O3 produce effetti terapeutici positivi:
  • Metabolici: determina un aumento della disponibilità energetica per l’organismo (↑ATP )grazie alla demolizione del glucosio e ↑ del metabolismo energetico mitocondriale.
  • Eritrocitari: determina nel globulo rosso un aumento della sua deformabilità(ridotto impilamento) con riduzione della viscosità ematica globale e dell'aggregabilità piastrinica, riduzione livelli di fibrinogeno ( ↑ tempo di protrombina) e una maggiore tendenza a cedere l’ossigeno trasportato grazie ad un ↑ del 2/3 difosfoglicerato.
  • Immunomodulanti: l’ozono stimola la produzione di citochine (IL, IFN, TNFα) dai linfociti e monociti grazie alla formazione di perossido di idrogeno.
  • Colesterolo e trigliceridi : Riduzione dell'LDL sia attraverso un intervento sul catabolismo dei grassi sia per un effetto lipolitico diretto, frammentando le catene lipidiche trasformandole così in componenti idrofili.
  • Battericidi, fungicidi: grazie alla capacità di ossidazioni dell'H2O2 e dei liperossidi per azione diretta sulla membrana citoplasmatica batterica e ossidazione dei componenti citoplasmatici.
  • Virustatici. blocco del ciclo riproduttivo virale, blocco del recettore N-acetilglucosamina.
  • Riattivazione del microcircolo.

TERAPIE

INTRA e PERI-ARTICOLARI, INTRAMUSCOLARE, PERITENDINEA, PERINERVOSA e PARAVERTEBRALE:

La via più usata e più comune per diffondere localmente l'ozono, nelle giuste concentrazioni, ed "aggredire" direttamente l'infiammazione. Viene indicata per quasi tutte le patologie ortopediche (Ernie cervico-lombari, tendiniti, carpale ecc.

INTRAFORAMINALE E INTRADISCALE:

Tali terapie, possibili solo con un controllo radioscopico, si effettuano in ambiente ospedaliero o in clinica. Utilizzate per curare la patologia discale vertebrale.

OZONOTERAPIA SISTEMICA:

Prelievo di sangue che varia tra i 100 e 200cc grazie ad un kit sterile si introduce stessa quantità di O3 e subito reinfuso mediante gocciolamento. Tale terapia permette di affrontare patologie non ovviamente raggiungibili per via locale. Allergie, emicranie, malattie reumatiche, epatopatie, retinopatie ecc...

INSUFLAZIONE RETTALE - VAGINALI - VESCICALI:

L'ozono viene introdotto mediante un piccolo catetere. La quantità dipende dalla patologia. Utile nel trattamento delle emorroidi, retto-colite ulcerosa, cistite, vaginiti. La medodica rettale può sostituire la Sistemica nei pazienti defedati.

INSUFLAZIONI NASALI

Utilizzata, mediante una tecnica si somministrazione collaudata e sicura, la si utilizza per le forme di allergie che provocano soprattutto rinite.

SOTTOCUTANEE:

Si utilizzani aghi sottili e corti per ridurre: Cellulite, acne, teleangectasie, lipomi sottocutanei e per favorire il drenaggio linfatico.

GASSOSA

Si introduce il gas in sacchetti di plastica (BAG) che circondono la lesione. Utili per le patologie dermatologiche e vascolari ulcerose soprattutto diabetiche.

ACQUA OZONIZZATA

Terapia efficace per combattere l'Helycobacter Pylori.Batteri che sono la causa più comune della gastrite e un importante fattore di rischio per lo sviluppo di cancro dello stomaco.

APPLICAZIONI LOCALI:

Crema o olio ozonizzati.