Prevenzione Apnee

RUSSAMENTO, APNEE e M.A.D.

(Mandibular Advancement Device)
Il russamento è il rumore generato dalla vibrazione dei tessuti molli oro faringei dovuta ad una riduzione del calibro delle vie aeree. Il russamento precede ed è presente nella quasi totalità delle apnee. L’apnea ostruttiva nel sonno (acronimo inglese OSAS – obstructive sleep apnea syndrome) è una condizione caratterizzata da ripetuti episodi di completa (apnea) o parziale (ipopnea) cessazione del flusso d’aria attraverso le vie aeree superiori durante il sonno. La prevalenza di OSAS è di circa il 4% della popolazione (per i bambini in età scolare varia tra 1 e 6%) e, come nel russamento, è maggiore negli uomini. Esistono fattori predisponenti per l’OSAS come: obesità, età (dopo 50 anni circa il 60% uomini e 40% donne), anomalie craniofacciali, ostruzione nasale, alcool, fumo, miorilassanti. Clinicamente i pazienti affetti da OSAS possono presentare una serie di sintomi caratteristici: russamento severo intervallato da periodi di apnea e risvegli con sensazione di “soffocamento”; eccessiva sonnolenza diurna; abnorme attività motoria notturna e sonno non ristoratore; cefalea mattutina; eccessiva sudorazione nel sonno; poliuria/nicturia; deficit cognitivi e comportamentali; reflusso gastroesofageo; problemi sessuali (impotenza e diminuzione della libido) Si ritiene che circa 12.000 incidenti stradali sono collegati all’OSAS provocando circa 250 morti.
Da notare che una diagnosi di OSAS mette a rischio il rinnovo della patente se non si dimostra che si utilizza una terapia efficace a ridurre le apnee.

Nell'Ambulatorio si esegue questo check-up:

  • Visita dell'Otorinolaringoiatra
  • Esame con polisonnografia (domiciliare)
  • Visita con lo specialista "OSAS"

Se il check-up conferma la diagnosi di OSAS si dà avvio alla terapia con il MAD (Dispositivo di Avanzamento Mandibolare). Unica soluzione alternativa della CPAP (oltre all'intervento chirurgico, oggi raramente consigliato).

Il russamento cronico determina gravi disagi alla vita di coppia e può evolvere nella più grave Sindrome delle Apnee del Sonno, che può far insorgere le seguenti complicanze:
  • Attacchi ischemici transitori (T.I.A.).
  • Colpi di sonno.
  • Disturbi dell’umore,
  • Della concentrazione.
  • Della memoria
  • Della sfera sessuale.
  • Ictus.
  • Infarto del miocardio.
  • Ipertensione arteriosa.